home

Mi chiamo Anna Maria Silingardi e sono un medico-psicoterapeuta.

Subito dopo l’università di medicina, la mia passione per l’Africa mi ha portato a lavorare per la cooperazione internazionale in vari paesi in via di sviluppo.

Dopo circa vent’anni ho sentito il bisogno di tornare in Italia, per iniziare un’altro viaggio, che non è ancora finito.

Tutto quello che ho vissuto, mi ha lasciato una enorme ricchezza, fatta di incontri ed esperienze, ma anche cicatrici, causate dall’aver vissuto situazioni in cui mi sono dovuta confrontare con la sofferenza e soprattutto con la mia impotenza e solitudine.

Sono tante le situazioni che ci possono far sentire come se non fossimo sufficientemente attrezzati per sopportarle: la malattia e la perdita di persone care, la mancanza di autostima, la solitudine e il sentirci non capiti , la perdita del lavoro e della speranza, i tradimenti e le delusioni , la perdita del senso della vita…

Durante la specializzazione in psicoterapia, che ho frequentato al mio rientro in Italia, ho sperimentato su di me come il nostro organismo, abbia la capacità di riprendere a funzionare in modo più pieno e vitale, anche dopo che esperienze difficili da superare, ci abbiano fatto sentire come bloccati e limitati.

“Il vero viaggio di scoperta non è vedere nuovi mondi ma cambiare occhi.”

M. PROUST

Tutto questo è stato possibile grazie all’incontro con persone, che mi hanno accompagnato in un percorso, fatto di accoglienza non giudicante, profondo rispetto e benevolenza; insieme a loro sono riuscita a guardare e sentire tutto quello che avevo vissuto, valorizzando ogni mia esperienza e, partendo da lì, espandendo le miei capacità e abbandonando paure e limitazioni.

Spesso io penso a questo viaggio come ad una seconda possibilità, cioè nel momento in cui il mio bagaglio di esperienze era diventato troppo pesante facendomi rallentare e arrancare spesso, grazie a questo percorso ho potuto alleggerire il mio sacco, anzi trasformare ciò che prima era solo pesantezza in energia e forza.

Noi siamo tutto quello che abbiamo vissuto, a volte però c’è bisogno di fermarsi e permetterci di riposare per riprendere il cammino più speditamente.

La psicoterapia per me è stata questo ed è perciò che la propongo e che ho aperto questo sito, per comunicare agli altri quello che io per prima su di me ho sperimentato.